Turismo in ripresa per le festività pasquali e i ponti di primavera

L’Italia è il secondo paese preferito dagli europei per trascorrere le Festività pasquali 2022, ma anche i ponti di primavera, con una ricerca di voli e hotel a livelli simili a quelli del 2019, l’anno precedente la pandemia, secondo i dati resi noti da  Jetcost. L’offerta di ospitalità è dunque grandissima, variegata e più che mai ricca di attrattive. Ecco alcune mete che vi suggeriamo, all’insegna del gusto, dell’arte, e naturalmente del benessere e della salute.

Puglia: un pieno di benessere

Appena conclusa l’edizione 2022 di BMT Puglia– Business Travel Management (vedi news Turismo: http://www.donnainsalute.it/news/bmt-puglia-turismo-allinsegna-della-sostenibilita/), evento che con quasi 9000 presenze e 7000 spettatori ha dato una scossa al rilancio post pandemia della Regione, la Puglia si conferma meta di eccellenza su tutti i fronti, vacanze di benessere incluse. Un esempio per tutti: il Relais Histò Sanpietro, a pochissimi chilometri dalla bellissima (e tutta da scoprire) città di Taranto. La struttura è in realtà un piccolo borgo medioevale, prima villa romana, affacciato sul Mar Piccolo e immersa in un oliveto secolare di 70 ettari. Bianca di pietra, come tanti borghi storici pugliesi, silenziosa e suggestiva, è così ricca di charme da essere considerata una delle “Best wedding destination” in Italia. Un luogo dove tutto contribuisce a creare magia: il restauro firmato Culti, la strategia di luci, le risonanze antiche fra gli spazi di design. Le camere sono 48, fra cui 7 suite, sobrie e raffinate; la piscina fra gli olivi è un’oasi di tranquillità, il ristorante La Lanternaia, già segnalato dalla guida Michelin, è un concentrato di eccellenza, a cui si affianca la cantina, con oltre 1000 diverse etichette italiane ed estere. Fiore all’occhiello della struttura, la Spa di 1800 mq, articolata in mille angoli di relax, con una vastissima gamma di trattamenti estetici e rigeneranti, rituali e percorsi di  benessere, massaggi d’ogni tipo. Da provare il Rituale segreto della masseria, un rituale olistico, aromaterapico, rivitalizzante e detossinante, basato su un mix di essenze distensive (pepe, arancio dolce, lavanda, maggiorana, rosmarino) unite alle note calde e speziate della mirra. Prevede scrub con i sali del Mar Piccolo, massaggio aromatico, sosta rigenerante e riequilibrante nella “grotta del fuoco”, antichissimo trullo avvolto nel silenzio che aiuta a riposare anche la mente e relax in tisaneria (80 minuti, 125 euro). Prezzi:doppia con colazione a partire da 310 euro. Pranzo pasquale al ristorante La Lanternaia: amuse –bouche dello chef &prosecco, antipasto, due primi, un secondo, dessert tipico “La pastiera del trullo” (70 euro, bevande escluse).
Per info: Relais Histò Sanpietro *****,via Santandrea Circumarpiccolo, Taranto, tel: 099.4721188; Spa 349.9392205, www. relaishisto.it

 

Toscana: in Val d’Orcia, alla ricerca della serenità

Con i primi tepori di stagione ritorna la voglia di natura e di aria aperta. E la Toscana, da sempre, è tra le regioni italiane dove la campagna è più dolce, morbida, adatta ad accogliere chi, dopo un anno di stress e di pandemia, cerca nei giorni di Pasqua o durante i weekend di primavera, una pausa di serenità e nuova energia. Fra le mete più interessanti, il Rosewood Castiglion del Bosco, parte della prestigiosa collezione Rosewood Hotels&Resort. Immersa nei bucolici paesaggi della Val d’Orcia, circondata da 2000 ettari di tenuta con tanti sentieri da trekking, avvolta in 800 anni di storia, la struttura è il luogo perfetto per un soggiorno all’insegna dell’eleganza, della bellezza e della tradizione toscana da trascorrere fra passeggiate, buon cibo e riposanti pause nella piscina riscaldata con vista sul paesaggio collinare di Montalcino, Val d’Orcia e foreste di Castiglion del Bosco. Per le prossime festività, inoltre, il Resort  propone “Pasqua toscana”, soggiorno minimo di tre notti, che include il pranzo pasquale oltre ad un massaggio di 45 minuti presso la Spa, accesso a sauna e bagno turco, centro fitness, piscina a sfioro, miniclub, campo da bocce e campo da tennis. Per i più piccoli, invece, il  kids club ha previsto una Egg Hunt, la tradizionale caccia all’uovo, all’insegna dell’avventura  e dell’esplorazione, per giocare divertirsi e viaggiare con la fantasia. Per l’occasione, in via eccezionale, Rosewood Castiglion del Bosco renderà disponibile Campo del Drago, il ristorante all’interno del Resort guidato dall’executive chef  Matteo Temperini (la cui apertura è prevista il 2 maggio), per un pranzo di Pasqua con le  migliori ricette della tradizione toscana, arricchite dai prodotti dell’orto biologico della struttura, sulla terrazza che domina la Val d’Orcia. Prezzi: doppia con colazione a partire da 790 euro a notte. Per Pasqua, nel prezzo sono inclusi un massaggio di 45 minuti e il pranzo pasquale.
Per info: Località Castiglion del Bosco, Montalcino (Siena), tel: 05771413001-1913001; www.rosewoodhotels.com.

di Marilisa Zito

 

Le Terme di Riolo inaugurano la nuova stagione

Esclusiva meta all’insegna del benessere sulle colline romagnole, Terme di Riolo ha riaperto l’11 aprile e propone alcuni pacchetti per Pasqua e Pasquetta, ma anche per i ponti di primavera, per assaporare i benefici delle acque medicali salsobromoiodiche contro ossidazione e invecchiamento e il fango sorgivo di Bergullo. Il parco termale si estende per 12 ettari, dove poter trovare tutti i reparti di cura e il Grand Hotel delle Terme: nei restanti 6 ettari prende vita il bosco, con al suo interno percorsi natura come “il percorso vita”per un’esperienza a contatto con la natura.

«Dall’11 aprile sono fruibili tutti i cicli di terapia termale, comprese le prestazioni riabilitative, anche in convenzione con Inail, già erogate in sicurezza da febbraio», ha puntualizzato la direttrice Sanitaria di Terme di Riolo, dottoressa Mara Angela Mascherpa. «A breve verrà aperto un punto prelievi accreditato Synlab al Poliambulatorio, dove si potranno effettuare anche visite specialistiche e prestazioni diagnostiche. Terme è sinonimo di prevenzione e cura e il nostro Centro propone programmi personalizzati prescritti da medici specialisti che valutano attentamente la storia clinica di ogni paziente. Terme di Riolo e il suo parco secolare sono il luogo ideale per il recupero post Covid e il potenziamento delle difese immunitarie attraverso cure termali, attività riabilitative, rilassamento e rinforzo muscolare e psicofisico. Presto verranno ripristinate anche le polverizzazioni e le inalazioni a getto diretto,sospese durante l’emergenza Covid. Prosegue anche il “Progetto Benessere Fibromialgia” nato dalla collaborazione tra Amrer (Associazione Malati Reumatici Emilia Romagna)e il nostro Centro, durante il quale le pazienti traggono sollievo da esercizi mirati, fanghi e massaggi. Riaprirà anche il Centro Benessere con bagno turco, sauna, docce emozionali, area relax e tisaneria». Il centro è convenzionato con il SSN per i seguenti cicli di cura termale: fangoterapia, balneoterapia in vasca singola, bagno con idromassaggio per vasculopatie periferiche, cure inalatorie, ciclo integrato della ventilazione polmonare, ciclo di cura per la sordità rinogena, irrigazioni vaginali e docce rettali. E’ inoltre convenzionato con Inail per tutti i cicli di cura termale, la riabilitazione motoria e respiratoria e l’erogazione di prestazioni integrative di riabilitazione. L’apertura settimanale prevede i seguenti orari: dal lunedì al sabato dalle ore 8:00 alle ore 12:00. La piscina termale sarà accessibile con il seguente orario: dal lunedì al sabato 8:00-12:30 15:30-18:00, la domenica dalle 8:30 alle 13:00 e nelle giornate di domenica 17/04/22 e 01/05/22 anche al pomeriggio dalle 15:30 alle 18:00. Per godersi Pasqua e Pasquetta in totale relax, è previsto il pacchetto “Short break di Pasqua” (181 euro) che comprende una notte al Grand Hotel delle Terme, due pranzi, la cena del 17, con menù del giorno a scelta, ingresso gratuito alle piscine termali. Per conoscere tutte le informazioni e i dettagli consultare il sito: www.termediriolo.it. Per info: Tel. 0546/71045; e-mail info@termediriolo.it

 

Weekend di relax e salute all’Ermitage Medical Hotel di Teolo (Abano)

La possibilità di trascorrere un weekend, e non solo quello pasquale, per rilassarsi e pensare seriamente alla salute, effettuando un vero e proprio Check-up. E’ la proposta dell’Ermitage Medical Hotel di Teolo (Abano), il primo albergo medicale italiano. All’interno del Resort termale, circondato dal verde dei Colli Euganei, da cui provengono tre sorgenti di benefica e calda acqua termale salso-bromo iodica che alimentano l’area benessere e le piscine, con tutti i confort e i servizi di quello che è uno degli hotel storici delle Terme Euganee, è possibile accedere al Poliambulatorio specialistico, convenzionato con le migliori assicurazioni private europee. Un’équipe medica completa, un punto prelievi, le migliori tecnologie in ambito ecografico e strumenti di valutazione funzionale ad alta tecnologia consentono di fare un Check up completo per valutare in modo rigoroso la propria condizione fisica, trasformando la vacanza in un importante momento per la propria salute. «Lo stress da lavoro, anche in smart-working, le conseguenze della pandemia e per molti i postumi dell’infezione da Covid, hanno provocato una situazione di disagio e spossatezza totale che richiede qualche giorno di “salutare relax”» , puntualizza Marco Maggia che da quattro generazioni gestisce con la sua famiglia questo Hotel, premiato tra gli ”Oscar dell’accessibilità” come “migliore albergo italiano nell’accoglienza di ospiti con disabilità motoria”. «Abbiamo deciso di proporre l’iniziativa “Check up in un weekend”, per facilitare le persone a sottoporsi a un controllo della propria salute e allo stesso tempo consentire loro di godere dei benefici dell’acqua termale, dei massaggi, delle piscine e dei servizi di relax offerti dalla nostra struttura. Il “pacchetto Check-Up” prevede l’arrivo il giovedì pomeriggio, con visita medica specialistica e personalizzata (cardiologo, pneumologo, fisiatra) a seconda del tipo di patologia di cui la persona soffre. Il venerdì mattina vengono effettuati gli esami del sangue suggeriti. Nel pomeriggio vengono poi eseguiti accertamenti più specialistici, a seconda del caso (elettrocardiogramma, ecocardiografia, spirometria, visita fisiatrica con valutazione posturale, ecc..). Nell’arco della giornata di sabato si fa il punto della situazione con lo specialista e vengono poi prescritte le cura adeguate. E’ dunque un’occasione ideale per ottimizzare qualche giorno di relax, abbinandolo con l’opportunità di fare un vero e proprio check up, che difficilmente riusciamo a fare a casa, dove siamo stressati dai frenetici ritmi di lavoro».

Oltre alle tecnologie d’avanguardia per effettuare esami strumentali, la struttura si avvale della consulenza di alcuni specialisti dell’Università di Padova che gestiscono questi programmi di salute, tra i quali il professor Fulvio Ursini, ordinario di Biochimica e Scienza dell’alimentazione, il professor Domenico Corrado, specialista in Cardiologia sportiva, il professor Angelo Antonini, neurologo, il professor Stefano Masiero, fisiatra e direttore del Dipartimento di neuroscienze, la dottoressa Denisa Giardini, specialista in linfedema dell’AIDMOV di Losanna. Il costo di queste prestazioni, comprensivo del soggiorno di tre giorni e tre notti in hotel, va dalle 620 alle 690 euro, a seconda degli esami che vengono effettuati, per i quali è comunque possibile la detrazione fiscale come prestazioni medico-specialistiche o addirittura il rimborso completo che viene riconosciuto da alcuni tipi di assicurazioni.
Per info: Ermitage Medical Hotel; Via Monteortone, 50 – 35031 Abano – Teolo (PD); Tel: 049/8668111 – Fax: 049/8630166; ermitage@ermitageterme.itwww.ermitageterme.it.

di Paola Trombetta

Articoli correlati