Alta Badia: per tutta l’estate, eccellenze culinarie nel cuore delle Dolomiti

Grazie anche alle tante iniziative di “In vetta con gusto”, che uniscono la vita all’aria aperta ai piaceri della buona cucina, l’Alta Badia, in quota e in valle, è ormai diventata un richiamo per i buongustai. Per tutta l’estate vengono proposte allettanti proposte gastronomiche, e a fare da traino a questa tradizione, gli chef stellati presenti sul territorio. L’Alta Badia conta infatti ben quattro stelle Michelin, di cui tre sono dello Chef Norbert Niederkofler del ristorante St.Hubertus presso l’Hotel Rosa Alpina e una è di Nicola Laera, Chef del ristorante La Stüa de Michil c/o Hotel La Perla.

Ecco il programma degli appuntamenti:

Cucinare tra le vette

Presso i rifugi Ütia de Bioch (26 luglio), Club Moritzino (9 agosto) e I Tablá (23 agosto), si potrà partecipare a un corso di cucina outdoor, immersi nel panorama dolomitico a 360°. Ogni partecipante avrà una propria postazione e potrà cucinare i vari piatti assieme allo Chef, che spiegherà nel dettaglio ogni passaggio. L’evento avrà inizio alle 15.

Sommelier in rifugio

L’evento, dedicato ai migliori vini dell’Alto Adige, darà la possibilità ai partecipanti di passare un pomeriggio alternativo, a 2000 metri, in compagnia di un esperto sommelier. Oltre a degustare una vasta gamma di vini altoatesini, verranno trattati svariati temi, sempre legati al mondo vinicolo. In quale bicchiere servire le diverse tipologie di vino, la temperatura ideale, quale vino abbinare a determinati piatti, o come gustare al meglio il vino usando la vista, l’olfatto e il gusto… Cinque gli appuntamenti, suddivisi da luglio a settembre (19 luglio – rifugio La Tambra, 2 agosto – rifugio I Tablá – 16 agosto rifugio Ütia de Bioch – 30 agosto rifugio Pralongiá – 6 settembre rifugio Club Moritzino).

Colazione in montagna

Una ricca colazione a base dei buoni e genuini prodotti dell’Alto Adige: non c’è modo migliore per iniziare la giornata. Yogurt, formaggi, pane locale, miele e marmellate fatte in casa. Questi sono solo alcuni dei prodotti che verranno proposti in occasione della “Colazione in montagna”, in programma per giovedì 18 luglio alle ore 8. Il tutto si svolge sui prati alle pendici del Gardenaccia, da dove si può ammirare l’alba sulle montagne Santa Croce, Lavarela e Conturines. Si potrà raggiungere il luogo dell’evento comodamente in seggiovia da La Villa. A seguire, per i più sportivi, c’è la possibilità di partecipare all’escursione guidata verso la cima Col Plö Alt, da dove si può ammirare il suggestivo paesaggio dolomitico.

“Vives enrosadira”, aperitivo al Gardenaccia

L’enrosadira è il termine utilizzato per descrivere il fenomeno naturale che alla sera tinge di rosso le Dolomiti. Posizionandosi di fronte alla catena montuosa del Sasso Santa Croce, Lavarela e Conturines, non c’è punto migliore per ammirare i colori del tramonto su queste montagne, dichiarate da Le Corbusier “l’architettura naturale più bella del mondo”. Per questo si sono scelti i prati presso la stazione a monte dell’impianto del Gardenaccia per un singolare apericena in quota, organizzato da alcuni locali dell’Alta Badia. Verranno serviti diversi stuzzichini, tra cui anche alcuni piatti della cucina ladina, accompagnati dai migliori vini dell’Alto Adige. L’appuntamento è previsto per il 27 agosto.

La serata dei canederli e la serata dello strudel

In luglio avranno luogo due serate culinarie a tema. La prima, dedicata ai canederli e la seconda, all’insegna dello strudel. Giovedì 11 luglio potranno essere degustate diverse varietà di canederli, uno dei piatti che più caratterizzano la cucina altoatesina. Dolce o salato, tradizionale o innovativo: il canederlo può essere preparato in tante varianti. Mercoledì 24 luglio avrà luogo la “Serata dello strudel”. E’ una manifestazione golosa e creativa, che vede come protagonista lo strudel in tutte le sue possibili varianti, dal dolce al salato, ma soprattutto pensato e interpretato dagli chef e dai pasticceri partecipanti. Entrambi gli eventi si svolgeranno lungo la via centrale di San Leonardo in Alta Badia, per l’occasione chiusa al traffico, a partire dalle 19. La maestosa chiesa di San Leonardo, candele e fiaccole, oltre alle musiche locali faranno da cornice alla serata. Si potranno acquistare e degustare i piatti direttamente presso i vari stand, allestiti per l’occasione.

Dolci piaceri per l’illuminazione della “Tridentina”

Martedì 30 luglio dalle 17 alle ore 22.30, in occasione dell’illuminazione della Via Ferrata Tridentina da parte dei Croderes – il soccorso alpino dell’Alta Badia – come anche martedì 6 agosto, i ristoratori locali proporranno dolci delizie nella piazza davanti alla chiesa di Colfosco. Intrattenimento musicale allieterà entrambe le serate.

E, infine, i sapori dell’autunno

Non c’è periodo migliore di quello autunnale per godere in totale relax della natura nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Mondiale Unesco. Dal 15 al 29 settembre, l’Alta Badia propone due settimane all’insegna delle eccellenze culinarie locali, valorizzando i prodotti del territorio e i loro produttori. Questi saranno i protagonisti presso sette rifugi in quota dove, durante sette giornate diverse tra metà e fine settembre, verranno presentati dei menù, creati appositamente per l’occasione. I produttori,  presenti ai vari eventi, saranno a disposizione dei partecipanti per illustrare le particolarità e le proprietà delle tante prelibatezze, acquistabili anche in loco. I rifugi si raggiungono comodamente con gli impianti di risalita e sono aperti fino a fine settembre.

Per partecipare alla gran parte degli eventi è necessaria la prenotazione agli Uffici Turistici dell’Alta Badia. Per info e prenotazioni: www.altabadia.org – Tel: 0471/836176-847037; Email: info@altabadia.org

Giovanna Tettamanzi

Articoli correlati