I benefici delle Terme in autunno

Terminate le vacanze, trascorrere qualche giorno, meglio ancora una settimana, nel mondo termale, potrebbe essere un modo naturale ed efficace per non perdere i benefici dell’estate e prepararsi all’inverno, rafforzando l’apparato osteo-articolare e le difese immunitarie, in vista anche degli imminenti rischi da virus influenzale e da Covid-19.
Tante le proposte in molte parti d’Italia: ne consigliamo alcune che abbiamo sperimentato di persona e ne garantiamo professionalità e qualità dei servizi.

All’Ermitage Hotel di Abano, vacanze termali su misura

L’Ermitage Bel Air Medical Hotel di Abano si trova nell’area delle Terme Euganee. È il primo medical hotel italiano, albergo di classe dove ciascuno può ritagliarsi la propria vacanza termale su misura, con un’attenta assistenza medico specialistica. In assoluta comodità e relax, poiché tutti i servizi, sia di salute che di benessere, sia termali che di medicina fisica e riabilitativa, sono interni al resort e integrati con l’ospitalità alberghiera. Un luogo privilegiato per ritemprare corpo e spirito, abbinando le cure termali al relax nella cornice del Parco Naturale dei Colli Euganei. «L’hotel ha 3 sorgenti termali private, da cui sgorgano oltre 10 mila litri d’acqua al minuto», conferma Marco Maggia, titolare dell’Hotel. «Le acque salso bromo iodiche sono il cuore dell’attività dello stabilimento termale, dedicato alla fango-balneoterapia: acqua e argilla sono elementi terapeutici il cui principio attivo antalgico e antinfiammatorio è certificato da un brevetto europeo. Integralmente naturale, l’argilla bio-termale utilizzata all’Ermitage proviene da un laghetto situato poco lontano, ad Arquà Petrarca. La sua maturazione in acqua termale dura almeno 60 giorni e conferisce le caratteristiche chimico-fisiche che la rendono terapeutica. Le acque termali alimentano anche le piscine interna ed esterna dell’hotel, dotate di circuito relax e giochi d’acqua, dove si nuota all’aperto avvolti dal tepore anche quando il clima diventa più rigido. In piscina, seguiti da specialisti in fisioterapia e motorie, è possibile seguire sedute di idro-chinesi terapia individuali e assistite. La rieducazione motoria in acqua termale è particolarmente efficace sia nel recupero fisico (in seguito a traumi e interventi chirurgici) che nella cura di dolori articolari. Una riabilitazione di tipo iso-cinetico, in totale sicurezza e assenza di peso, si rivela la migliore soluzione nella correzione della postura e nel potenziamento muscolare».
Fra le proposte dell’Ermitage per una vacanza termale rigenerante, tutte con assistenza medica sia di base che specialistica, ciascuno può trovare quella che fa al caso proprio. Eccone alcune:
Il Programma Termale Dolce, ad esempio, è l’ideale per la cura naturale di dolori e infiammazioni osteo-articolari e per rafforzare il sistema immunitario: una salutare settimana con visita medica d’ammissione, fanghi, bagni termali, massaggi post fangoterapia, inalazioni termali, libero accesso alle piscine e ai corsi di Stretching Pilates e Aqua-Gym. Il tutto accompagnato da un’alimentazione sana, gustosa, con la possibilità di seguire anche un regime detox o vegano (a partire da 920 euro per un soggiorno di 7 giorni).
Alimentazione, Terme e Fitness per un dimagrimento equilibrato e duraturo. Il Programma Fit mira a prevenire le malattie metaboliche, ridurre il grasso in eccesso e far recuperare la capacità aerobica. Punta al miglioramento dello stile di vita, “educando” i partecipanti a modificare le proprie abitudini quotidiane, dall’alimentazione alle attività motorie propedeutiche, per mantenersi al riparo da rischi al sistema cardio-circolatorio. Il primo effetto visibile è un dimagrimento equilibrato e stabile. Abbina i cicli di fango-balneo-terapia e massoterapia a un Programma nutrizionale e Cardio fitness personalizzato in base all’età e alle esigenze fisiche di ciascuno. Per avere riscontro immediato dei risultati ottenuti, è previsto un check-up fisiologico pre e post trattamento (7 notti in pensione completa da 1.980 euro). Il Programma Fit può essere seguito a prezzi particolari dal 24 ottobre al 7 novembre, in occasione delle Settimane della Ricerca scientifica. Si potrà scegliere fra 2 programmi: quello “dolce” di una settimana e quello “intenso” di due. I partecipanti si avvarranno di servizi e condizioni esclusive, a iniziare dalla consulenza diretta del professor Domenico Corrado (Cardiologo e Medico sportivo dell’Università di Padova) e del professor Fulvio Ursini (Biochimico all’Università di Padova), che studieranno per ogni paziente un’alimentazione ottimizzata e un programma di allenamento cardio-fitness personalizzato con personal trainer (una settimana in pensione completa 1.300 euro, due settimane 2.350 euro). I piaceri dell’ozio. Per chi ha poco tempo a disposizione è stato messo a punto Otium, un programma breve, ma efficace, di trattamenti per il benessere muscolare e un rilassamento profondo, che prevede un percorso ai vapori termali, massaggi muscolari, trattamenti individuali decontratturanti in acqua termale, accesso al circuito cardio fitness, alle piscine termali e alla BIO sauna (3 notti in pensione completa a 570 euro). Per info: Ermitage Bel Air Medical Hotel; Via Monteortone, 50 – 35031 Abano – Teolo (PD); Tel +39 049 8668111 – Fax +39 049 8630166; ermitage@ermitageterme.it  – www.ermitageterme.it.

Terme di Comano: cura della pelle e Natural Wellness

Nella splendida cornice delle Dolomiti del Brenta, le Terme di Comano si inseriscono in uno dei luoghi più suggestivi del Trentino, parte della Riserva Biosfera Unesco. Alle note proprietà dell’acqua termale, che rendono queste terme tra le prime in Italia per la cura delle malattie della pelle, si aggiunge il parco delle Terme, con i suoi 14 ettari di prati, piante secolari, corsi d’acqua e sentieri, protagonisti delle “Natural Wellness” attività di relax a diretto contatto con la natura, proposte ai clienti del Grand Hotel Terme. Tra queste la pratica del forest bathing, che condurrà gli ospiti nella magica atmosfera del bosco per recuperare il contatto primordiale con la natura, un percorso di respirazione e meditazione con esercizi di camminata consapevole, yoga e Qi-Gong. L’offerta del centro benessere del Grand Hotel si arricchisce di proposte “Alpine” che prevedono l’impiego degli oli essenziali di montagna per riattivare l’equilibrio mente-corpo. Il massaggio rilassante al Cirmolo riequilibrante delle emozioni e della psiche; il massaggio leggerezza al Pino Mugo, che dona vitalità; il massaggio di coppia all’Abete Rosso, per riscoprire il piacere di rilassarsi insieme e ancora tante novità per ritrovare l’energia. A guidare gli ospiti nella pratica delle nuove attività di Natural Wellness, l’esperto terapista Stefano Bianchi: naturopata e iridologo, insegnante di Shiatsu, Medicina Tradizionale Cinese, Tai-chi, Qi-Gong e tecniche orientali di massaggio, che da oltre trent’anni si occupa di discipline energetiche e filosofie orientali per il miglioramento della salute e del benessere psico-fisico. La ricerca di un benessere sempre più naturale viene soddisfatta anche nella grande zona wellness del Grand Hotel: con i suoi 3500 metri quadrati, la Thermal Spa include la piscina esterna semi olimpionica con acqua termale clorata (premio Best Swimming Pool 2019 a Barcellona), dotata di chaise longue idromassaggio, cascata terapeutica e doccia termale nebulizzata purificante e quella con acqua salina, con ampi spazi prendisole immersi nel verde, zone relax e spazi esterni per rilassarsi in sicurezza.
Weekend d’autunno total relax (valido tutti i fine-settimana dal 2 al 23 ottobre): soggiorno 2 notti (arrivo venerdì, partenza domenica) in mezza pensione con Late Check-out gratuito, accesso alla Thermal SPA, cena degustazione trentina, attività fitness e natural wellness giornaliere. Una proposta che racchiude l’essenza del Grand Hotel Terme di Comano: il benessere, con l’acqua e i vapori della Thermal SPA; la natura, con le sessioni di fitness, i percorsi sensoriali e le attività all’aria aperta nel parco; gli inconfondibili sapori di stagione, con la cena degustazione Sapori del Trentino a base di prodotti tipici. Pacchetto completo da 195 euro a persona in camera Comfort.
Long Stay 7 notti (dal 21/9 all’1/11): Soggiorno 7 notti e oltre in mezza pensione con accesso alla Thermal SPA e programma di attività fitness e natural wellness giornaliere. Un’esperienza di puro benessere da trascorrere tra le acque e i vapori della Thermal SPA, le passeggiate e attività fitness nel parco e i momenti di gusto al ristorante “Il Parco”. Da 85 euro a notte a persona in camera Comfort.
Il “Mese della Dermatologia” prevede per tutto ottobre, un pacchetto check up al prezzo specialissimo di 50 euro comprensivo di visita (per psoriasi, dermatiti e eczemi) con il team medico multidisciplinare del centro termale, un bagno termale di prova, un’acqua termale spray di 75 ml della linea Terme di Comano SkinCare e la partecipazione a un incontro di Comano Educational con gli specialisti che forniscono agli ospiti consigli e suggerimenti per affrontare al meglio le loro problematiche (soprattutto per la gestione una volta tornati a casa). Inoltre, sempre in ottobre, sconto del 50 per cento sui bagni termali integrativi al ciclo di cura base per la pelle. I prodotti dermocosmetici della linea AQUA+CLINICAL Terme di Comano Skincare, disponibili nello shop del centro termale, saranno scontati a partire dal 20%.
Trattamenti al femminile. Prerogativa della rinnovata Thermal SPA è l’attenzione alle donne. Con proposte di massaggi personalizzati, come quelli linfodrenanti profondi, per favorire l’eliminazione dei liquidi, soprattutto in casi di sovrappeso o durante la gravidanza. Per chi soffre di problemi osteo-articolari, si propongono massaggi con oli essenziali caldi: alla piacevolezza sensoriale immediata aggiungono proprietà terapeutiche che durano nel tempo. Trattamenti innovativi sono previsti per chi ha malattie della pelle, in aggiunta all’utilizzo dell’acqua termale precisamente indicata per queste patologie. «In particolare per le donne che soffrono di psoriasi si propongono trattamenti con unguento boroboracico che favorisce l’esfoliazione delle placche», puntualizza la dottoressa Sabrina Bonazza, responsabile del Settore Skincare delle Terme di Comano. «E per chi ha problemi di dermatite, si propone un innovativo trattamento con acido ialuronico iniettato sotto cute: ripristina l’idratazione e allevia il prurito. L’acqua termale è anche consigliata per chi soffre di infezioni vaginali. E per migliorare il trofismo vaginale si può utilizzare un particolare unguento a base di cera d’api, oltre alle irrigazioni vaginali».
Per info: www.termecomano.it. Per prenotazioni: 0465/701421. Le terme saranno aperte fino al 1 novembre e dal 17 dicembre al 17 gennaio.

 

A Sirmione, Si-Cura da 130 anni

Terme di Sirmione è sempre attenta a prendersi cura della salute e del benessere dei suoi ospiti. Lo fa da 130 anni, e anche quest’anno, nonostante il Covid, non mancano le proposte autunnali nelle sue strutture: il periodo migliore per rinforzare le difese immunitarie e prepararsi all’inverno. Oltre al Centro Terme Virgilio, Terme di Sirmione offre 3 alberghi con area benessere e reparto termale: il cinque stelle Grand Hotel Terme, l’Hotel Acquaviva a Desenzano del Garda e il tre stelle Hotel Fonte Boiola, oltre ad Aquaria Thermal Spa. Nel settore della salute gli ambiti d’intervento riguardano otorinolaringoiatria, broncopneumologia, angiologia, fisiatria, dermatologia clinica ed estetica, ginecologia e uroginecologia, osteopatia, gastroenterologia e nutrizione con altrettanti centri e servizi specializzati. Aquaria Thermal SPA offre oltre 14 mila mq di benessere fronte lago con piscine termali, idromassaggi, lettini effervescenti, docce emozionali, percorso vascolare, cabine benessere, circuito saune interne ed esterne, bagni di vapore, area per trattamenti benessere e aree relax polisensoriali.
«Vogliamo che Terme di Sirmione continui a essere un luogo in cui ci si prende cura di sè in sicurezza come è da sempre nel dna dell’azienda, da qui il nostro claim “Si-Cura da 130 anni”», puntualizza Margherita De Angeli, Direttore Generale di Terme di Sirmione. «I nostri livelli di servizio sono da anni certificati per la Qualità, l’Ambiente e la Sicurezza. Nelle strutture continua a essere presente uno staff medico e in generale tutti i protocolli sia di salute, ma anche di benessere e di gestione dell’igiene delle strutture, da quella alimentare a quella ambientale, validati dal Direttore Scientifico Sanitario, che si attengono alle normative europee vigenti».
La storia ci insegna che dopo ogni epidemia l’uomo ricerca un nuovo equilibrio e benessere alle Terme. Ma perché proprio alle Terme? «Perché sono acque vive, benefiche, con proprietà curative», specifica Carlo Sturani, Direttore Scientifico Sanitario di Terme di Sirmione. «Per essere Terme deve esserci il riconoscimento delle proprietà terapeutiche da parte del Ministero della Salute. È importante saperlo perché è diversa l’aspettativa da avere quando si entra in una semplice SPA piuttosto che in un centro termale in cui le acque provengono direttamente dalla sorgente e sono controllate con procedure molto rigide e innovative affinché possano mantenere inalterate le loro caratteristiche benefiche. Alle Terme di Sirmione abbiamo un’acqua ipertermale che sgorga pura alla fonte a 69° ed è ricca di zolfo sotto forma di idrogeno solforato, che tra le tante proprietà ha un’azione stimolante del sistema immunitario, di protezione antivirale e della pelle, in questo momento molto aggredita da intenso uso di cloro, disinfettanti e alcool», conclude il dottor Sturani. «I centri termali, per la natura preventiva e riabilitativa delle cure termali, rappresentano il contesto ideale per migliorare la prevenzione delle malattie cronico degenerative che tanto peso hanno avuto nella pandemia attuale da Covid-19. In particolare l’obesità, l’ipertensione, le malattie dell’appartato vascolare e respiratorio necessitano più che mai oggi di una prevenzione primaria e secondaria adeguata perché le persone siano in grado di affrontare le epidemie virali ricorrenti in condizioni di salute ottimali. Questo è un vero scenario di preabilitazione (percorso in cui vengono ridotti i fattori di rischio) per il post Covid-19, per il quale il nostro network è pronto».
Il pacchetto Weekend della Salute permette di valutare e apprezzare i benefici dell’idrogeno solforato contenuto nell’acqua termale: un protagonista naturale per la prevenzione delle malattie respiratorie e il rinforzo delle difese antivirali, nonché un valido aiuto per prevenire e curare le malattie della pelle e delle articolazioni​​​.
Soggiorno di 2 notti con colazione e cena di 4 portate al Grand Hotel Terme 5* per 2 persone;
Accesso illimitato alla SPA termale dell’hotel; un programma di cure per 1 persona a scelta tra:
– Naso/Orecchio/Bronchi: check up medico di ammissione, 2 cure inalatorie al giorno per 3 giorni;
– Balneoterapia: check up medico di ammissione, 1 balneoterapia con idromassaggio al giorno per 3 giorni.
– Fango e Balneoterapia: check up medico di ammissione, 3 fango e balneoterapie per 3 giorni;
Grand Hotel Terme – 5*: Prezzo a partire da 928 euro; Hotel Fonte Boiola – 3*: Prezzo a partire da 410 euro.
Per info e prenotazioni: www.termedisirmione.com; booking@termedisirmione.com; tel: 030/9904922; https://www.termedisirmione.com/it/hotel-ristoranti/pacchetti-e-offerte.

A cura di Paola Trombetta

Articolo precedente

Le vacanze ai tempi del Covid

Articoli correlati